SIAMO TUTTI NELLA RETE

07 di Ottobre, 2021 - Reportage - Commenti -
SIAMO TUTTI NELLA RETE 
Durante la pandemia da Coronavirus, gli italiani hanno saputo reinventare le proprie abitudini in maniera efficace riscoprendo ancora una volta il grande ruolo della tecnologia. Le innovazioni digitali sono diventate un elemento chiave del “new normal “dei nostri connazionali, reinventando in chiave digitale il loro modo di vivere, lavorare e interagire. Questo è quanto emerge dalla ricerca secondo l'Osservatorio Starting Finance Deal: se nel 2019 l'Italia era al primo posto in Europa per tasso di analfabetismo digitale, nei primi mesi del 2020, durante la quarantena, c'è stata un'impennata nell'utilizzo di device digitali, con una crescita del 35% motivata dall'esigenza dello smart working, ma anche dalla necessità di una socialità virtuale, a distanza. Infatti nei mesi di lockdown, secondo l'osservatorio, si sono trascorse fino a 6 ore al giorno su smartphone.
Non è difficile crederlo.
A beneficiarne il mondo delle app, a partire dall'ormai celebre Zoom, ampliando la classifica al mondo dell'intrattenimento digitale, con riferimento allo streaming di film e serie tv, a crescere sono state le piattaforme di Netflix e Amazon prime video.
In Italia Netflix, a partire dal 17 marzo, ha avuto un aumento del 332% di accessi, mentre l'offerta video di Amazon ha segnato +101% nel download solo a marzo in piena fase 1. Sul fronte del gaming invece, i più scaricati sono l'ormai celebre Fortnite, senza rivali, seguito da Clash of Clans e Minecraft primo download pay in classifica per i dispositivi Android.
Per i social, c'è stata una vera e propria scoperta per Tik Tok, il social più amato dai giovanissimi.
In questi mesi abbiamo poi assistito al trionfo del food delivery con impennate dei download per Just Eat e Deliveroo: grazie a questi software, ristoranti ed esercizi hanno continuato a prestare servizio ai propri clienti ma al tempo stesso hanno potuto trovarne di nuovi. É il caso di Dishcovery progetto audace e tutto italiano che ha saputo fronteggiare la crisi, consentendo ai ristoranti di far scaricare direttamente il menu e pagare attraverso la piattaforma: un’idea per non rinunciare al piacere della buona tavola, rispettando al contempo le distanze di sicurezza. In questa classifica trovano posto anche tutte le app sportive: l'impossibilità di recarsi in palestra e il maggiore tempo libero hanno spinto le persone a riscoprire l'allenamento in casa. E fin qui sembrerebbe tutto bene, ma c’è un aspetto che non va tralasciato, ce ne parla Alessandro Baricco nei suoi approfondimenti sul POST dal titolo “MAI PIÙ” in cui scrive: “ Ciò che sta succedendo è che umani capaci di vivere non lo fanno più...Completano questa grandiosa ritirata dal vivere facendo un uso massiccio e ipnotico di oggetti, i device digitali, che erano nati per moltiplicare l’esperienza e ora risultano utili a riassumerla in un ambiente igienizzato e sicuro.
Per concludere: vivono appena.
Ufficialmente è una decisione lucida, razionale.
Sorpresi da una pandemia, rinunciano a vivere per non morire.”
Questo reportage cerca di affrontare tutte queste dinamiche che sembrano portare in sé un grande conflitto, oltre che tentare di dare una lettura di ciò che sta accadendo nel nostro
tempo

Italia _Roma
Da un anno a questa parte, dopo la pandemia da COVID-19, si registra un aumento del 37% dei food shopper online.
In una Roma insolitamente deserta (in quanto zona rossa), sul lungotevere Flaminio corrono i vari rider e furgoncini delle più grandi catene alimentari.

Italia_Roma
Ristorante Plebiscito , nel cuore di Roma, in via del Plebiscito , una delle vie più popolate della città, si presenta oggi deserto all’ora di pranzo. Da dopo il lockdown di marzo 2020 gestisce la maggior parte degli ordini con le varie APP di take_away e delivery.

talia _ Roma
Mentre i musei e le chiese rimangono chiuse a beneficiare di tali chiusure è sicuramente il mondo dello streaming di film e serie tv, che a partire dal 17 marzo 2020 ha avuto un aumento del 332% di accessi.
Museo dell’Ara Pacis a sinistra e Chiesa San Rocco all’Augusteo entrambe chiuse a causa delle disposizioni governative in vigore nelle zone Rosse Italiane.

Un’antenna per telecomunicazioni: l’anno di pandemia ha portato ad un incremento dell’utilizzo di connessioni mobili di circa il 37% , rendendo necessario il potenziamento della rete e la veloce transizione verso lo standard 5G

Italia _ Gavignano
un Piccolo comune nella provincia di Roma che conta meno di 2000 abitanti, di cui solo 500 nel centro storico, con una età media registrata che si assesta intorno ai 67 anni. Due diverse compagnie telefoniche, realizzano entrambe i lavori di cablatura in fibra ottica dell’intero paese.

Italia _ Roma
Piazza Mignanelli che guarda verso Piazza di Spagna entrambe insolitamente deserte in quanto al momento dello scatto Roma si trovava in zona Rossa.
La presenza che si fa invece notare è quella dei molti furgoncini delle compagnie di telecomunicazione, come in questo caso di Telecom Italia che operano in maniera incessante da dopo il primo Lockdown ad oggi sul territorio.
Le compagnie di servizi di telecomunicazioni hanno infatti registrato un aumento dell’8% nel 2020 in quanto internet rappresenta quasi l’unico mezzo che ci permette di lavorare da casa e rimanere in contatto con parenti e amici.

Italia _ Latina
Damiano dipendente nel settore bancario in smart working, da casa sua sorride con i suoi colleghi che non vede ormai da un anno

Italia_ Roma
palazzo dell’ENI nel quartiere Eur, che conta 22 interi piani di uffici si presenta pressoché vuoto in un giorno infrasettimanale alle ore 15:00.
La compagnia ha concesso lo smart working ai suoi dipendenti.

Italia_Latina
Un tecnico realizza un intervento per portare la fibra direttamente nelle case, anticipando di molto i tempi inizialmente previsti per questo tipo di servizio.

Italia_Roma
Rider che aspettano per ritirare il cibo da consegnare nelle case dei clienti, zona San Giovanni, fuori da uno dei tanti ristoranti della capitale al momento chiusi al publico di sera in base alle disposizioni governative per ridurre il contagio da COVID-19.

Italia_Roma
Viale delle belle Arti
Una dei pochi cartelloni pubblicitari che si possono incontrare sulle strade romane che pubblicizza una App di delivery.

Italia_Roma
Ristorante Tora Sushi che si trova nel cuore di Roma alle spalle di Piazza Navona, in via Rinascimento, si presenta deserto all’ora di pranzo. Ilaria ormai da dopo il lockdown di marzo 2020 gestisce la maggior parte degli ordini attraverso le varie APP di take_away e delivery.

Italia_Roma
Villa Borghese in uno dei giorni di zona rossa del Lazio.
La tecnologia ci accompagna anche nell’unico momento di evasione che ci è concesso nella giornata.

Italia _ Roma
Università degli studi di Roma la Sapienza, da più di un’anno tiene chiuse le porte ai suoi studenti costretti alla didattica online.

Un positivo al tampone esegue il monitoraggio dell’ossigenazione del sangue tramite smartwatch.

Italia _ Pontinia
Niccolò che nell’ultimo anno come la maggioranza dei bambini italiani ha passato molte ore in casa, a seguito dell’impossibilità di fare sport, gite, feste di compleanni con i suoi amichetti, ascolta delle storie interattive scaricabili a pagamento da una delle tante piattaforme nate nell’ultimo periodo.

Italia _ Frascati
Annalisa infermiera presso l’ospedale dei castelli, è da poco rientrata a casa, e ancora prima di togliersi la divisa e giocare con le sue figlie risponde all’ennesimo messaggio di alcuni familiari che si assicurano delle condizioni dei propri cari a cui non possono fare visita a causa delle restrizioni imposte dagli ospedali per fare fronte alla pandemia di COVID-19.
L’indomani come tutti i giorni Annalisa recapiterà con il suo telefonino a molti pazienti i messaggi di saluti che i familiari dei degenti le inviano quotidianamente.

Italia _ Colleferro
nella stanza della presidenza della scuola Media Leonardo da Vinci sono custoditi tutti i pc messi a disposizione degli insegnanti per la DAD.

Italia _ Colleferro
la scuola Media Leonardo da Vinci durante un periodo di sospensione della didattica frontale a favore della didattica online a causa dei molti contagi da COVID-19.

In seguito alla massiccia diffusione delle App di Home fitness le case degli italiani si riempiono di attrezzi da palestra.

Italia _ Gavignano
Le facciate dei centri storici italiani si stanno popolando di cavi sospesi al fine di cablare in fibra ottica tutte le case, incentivati dalla necessità di
disporre ovunque di connessioni internet ad alta velocità.

Italia _ Pontinia
Marta titolare del negozio d’abbigliamento Cliò Donna a seguito dell’ennesima zona rossa (indetta per fronteggiare i numeri molto alti di malati di COVID-19) che gli impone la chiusura del suo negozio al publico, ha deciso di vendere i suoi prodotti anche online, e la si vede ritratta mentre lavora al suo nuovo sito di e- commerce.

Italia _ Latina
Simone, sviluppatore Freelance di APP, in questo ultimo anno ha sviluppato molte applicazioni sperimentali sopratutto nel campo della didattica a distanza.

Con la pandemia strumenti generalmente poco utilizzati nella quotidianità, come le lampade sterilizzanti a raggi UV, hanno registrato un fatturato importante ed oggi sono presenti nella quotidianità di molte persone.

Italia _ Latina
Sara, 14 enne che si prepara e si spazzola i capelli come fosse un normale sabato sera, non sta per uscire, ma incontrerà i suoi amici in rete, a causa del coprifuoco.

Italia_Roma
Parco dell’Eur ,due ragazzi si scattano una foto che pubblicheranno sui loro social, unico momento in cui si mostrano senza mascherina.

Italia_Latina
Il coronavirus ha portato ad un boom delle app contro lo stress.
Secondo l’ISS a causa della pandemia sono aumentati gli accessi al pronto soccorso per attacchi di panico e tentativi di suicidio. Con la previsione di un 42% di italiani a rischio di soffrire di depressione, ansia e disturbi del sonno.

Italia _Gavignano_ piazza del comune
Ivan Sindaco trentaseienne di un Piccolo comune nella provincia di Roma che conta meno di 2000 abitanti, di cui solo 500 nel centro storico, con una età media registrata che si assesta intorno ai 67anni, mostra ad un compaesano come accedere ai servizi online che l’amministrazione comunale ha dovuto rendere disponibili per evitare file e assembramenti negli uffici comunali.

Italia _ Colleferro
la pandemia ha tenuto separati nonni e nipoti in questo ultimo anno, imponendo come unico mezzo di comunicazione i vari device digitali.
I nonni, come nel caso di Maria, sono diventati una sorta di babysitter che intrattengono con i nipoti lunghe videochiamate.

Italia _Latina
Claudio, 4 mesi di vita ,ancora non ha potuto incontrare di persona gran parte dei suoi parenti che lo hanno visto solo attraverso uno schermo.

Italia _Roma
I cancelli dell’Auditorium Parco della Musica rimangono chiusi ai concerti ma aprono le loro porte ad un centro Vaccinale Anti COVID-19

Italia _Latina
Caravaggio posa per la copertina del suo nuovo singolo che verrà presentato al suo pubblico soltanto in streaming. Nell’ultimo anno si è sempre esibito in assenza di pubblico, come durante la sua recente esibizione sul palco della 35° edizione di Musicultura.

Italia _ Roma
Armando, Pediatra, durante una videochiamata con una sua piccola paziente che a causa delle restrizioni visita telefonicamente.
Durante il periodo della quarantena Armando ha realizzato delle dirette Facebook per stare vicino e sostenere le famiglie in un momento di grande incertezza.

Italia _Roma
Trastevere, i monopattini e le borse dei rider invadono i vicoli deserti della città, che erano fino a prima del COVID-19 il luogo della movida Romana.

Italia _Roma
Trastevere
Il coprifuoco, e le disposizioni governative da COVID-19 offrono una vista della città totalmente inedita.
Uno dei vicoli di Trastevere insolitamente deserto, che prima del COVID-19 era il luogo della movida Romana, oggi è percorso quasi esclusivamente dai rider che sfrecciano lungo le vie della città per effettuare le loro consegne di cibo a domicilio.

Condividi 

Lascia il tuo commento
L'indirizzo email non sarà pubblicato.

1 + 3 =
Post più recenti
Categorie
Post precedente